Chi Siamo
La Struttura
Dove Siamo
Corsi
  Informazioni
 
Assonidi  
 
Il metodo

Perchè scegliere un nido bilingue?

Apprendere una seconda lingua già fin dai primi anni di vita può costituire quindi un’eccezionale opportunità di crescita non solo sul piano individuale, ma anche e soprattutto su quello sociale e civile.
Senza dubbio, la personalità bilingue si presenta per certi aspetti più ricca di quella che caratterizza un parlante monolingue, in quanto essere bilingui significa avere una doppia prospettiva di vita ed una maggiore ampiezza di vedute.
Oggi il bilinguismo offre innumerevoli ed indiscutibili vantaggi:
A livello personale, il bilinguismo facilita una maggiore flessibilità e stima in se stessi, sicurezza ed adattabilità nelle interazioni sociali. Inoltre, questo fenomeno porta dei cambiamenti perfino a livello cerebrale, ampliando notevolmente le capacità mentali.
Per riassumere gli aspetti positivi che può offrire una formazione bilingue, riportiamo i vantaggi confermati da più di 150 studi effettuati negli ultimi quarant’anni:
  • modo di pensare più creativo e flessibile
  • maggiore capacità di analisi e di risoluzione dei problemi
  • risultati scolastici e linguistici migliori dei loro coetanei monolingui
  • facilità ad apprendere una terza o quarta lingua
  • maggiore piacere nel leggere e nello scrivere
  • facilità nell’interpretazione e nella traduzione
  • accesso a due o più culture e ad esperienze attinte dal mondo intero
  • maggiore consapevolezza e rispetto delle diversità culturali
  • maggiore autostima e sicurezza nei rapporti sociali
  • maggiore abilità nei rapporti interpersonali
  • maggiore flessibilità ed adattabilità in nuovi contesti e situazioni
  • migliori prospettive di lavoro e di soddisfazione economica
  • mobilità delle persone da un paese ad un altro facilitata
Inoltre il bilinguismo offre la possibilità di comunicare a più ampio raggio, sia per lavoro che per turismo, una maggiore comprensione di diverse culture e la capacità di adeguarsi ad ambienti multiculturali.

Le finalità principali del servizio

Approfondimento
  • offrire ai bambini e alle bambine un luogo di formazione bilingue, di cura e di socializzazione per il loro benessere psico-fisico e per lo sviluppo delle loro potenzialità cognitive, affettive e sociali;
  • sostenere le famiglie nella cura dei figli e nelle scelte educative;
  • facilitare l'accesso delle madri al lavoro e promuovere la conciliazione delle scelte professionali e familiari dei genitori, favorire la socializzazione tra i genitori;
  • garantire, in particolare, anche l’inserimento di bambini disabili o in situazioni di disagio relazionale e socio culturale;
  • promuovere una cultura attenta ai diritti dell’infanzia;
  • perseguire un lavoro di "rete" collaborando con enti e altri servizi del territorio (biblioteca, spazio gioco, Comune, Asl, ecc…)
Nascondi


Cosa fanno i bambini al nido?

Approfondimento
  • Le routine

    Buona parte del tempo trascorso al nido sarà dedicato ai piccoli gesti della vita quotidiana: salutare, mangiare, riposare, curare la propria igiene ecc…
    Sebbene tali attività possono sembrare ovvie, semplici e poco pertinenti con il progetto educativo è proprio attraverso queste che il bambino impara a orientarsi nel tempo e nello spazio, misura le proprie forze e i pericoli della realtà acquistando sicurezza e fiducia nel mondo. La lingua inglese è inserita nella quotidianità del nido senza forzature o “lezioni frontali”, ma in modo naturale e creativo rispettando la crescita individuale dei bambini.
    La valorizzazione della dimensione ludica è la caratteristica principale della metodologia da noi usata per perseguire gli obiettivi educativi. Giocare è molto più che fare un’attività, usare un giocattolo o passare il tempo.
    Giocare significa esplorare possibilità, sperimentare regole, sintonizzare interazioni ….
    E’ un modo di porsi di fronte al reale, uno stile libero e attivo, curioso e creativo di mettere alla prova il mondo e se stessi. All’interno del nostro Nido ogni gioco è dunque pensato e scelto con cura, anche se all’osservatore esterno e al bambino potrà sembrare spontaneamente improvvisato.

  • Le attività

    Nonostante le routine, la progettazione educativa prevede ogni giorno alcuni momenti particolari; Si tratta di momenti di gioco pensati, preparati dalle educatrici seguendo alcuni criteri:

    • Varietà: durante l’anno vengono proposte attività con materiali e obiettivi diversificati
    • Congruenza all’età e progressione
    • Regolarità: i giochi vengono proposti in determinati momenti della giornata
    • Interattività: i giochi mirano a facilitare gli scambi comunicativi e le interazioni tra pari.
    • Alternanza gioco libero-guidato

    Sebbene tutte le proposte coinvolgano complessivamente tutte le dimensioni dello sviluppo le attività possono essere distinte in:

    • Attività Motorie rivolte allo sviluppo delle abilità motorie e al coordinamento utili per favorire l’autonomia motoria, il controllo dello spazio e l’equilibrio
    • Attività’ di manipolazione e trasformazione di materiali
    • Attività’ euristiche attraverso giochi di scoperta
    • Attività’ espressive linguistiche volte alla valorizzazione delle emozioni e alla proposta di linguaggi come strumento di mediazione e incontro
    • Durante l’anno verranno organizzate feste a tema e gite con la partecipazione di genitori, nonni, parenti.
Nascondi


Giornata educativa

Approfondimento
7,30 – 9,30 Entrata e gioco libero
9,30 – 9,45 Merenda
9,45 – 10,00 Canzoni dell’accoglienza
10,00 – 11,15 Attività del giorno
11,15 – 11,45 Riordinare i giochi e lavare le manine
11,45 – 12,30 Pranzo
12,30 – 12,45 Igiene personale
12,45 – 13,15 Prima uscita
13,15 – 15,15 Nanna
15,15 – 16,00 Igiene personale, merenda e seconda uscita
16,00 – 17,00 Attività del doposcuola (relax)
17,00 – 18,00 Igiene personale e terza uscita
18,00 – 18,30 Spuntino
18,30 – 19,30 Gioco libero e ultima uscita
Giornata Educativa

Nascondi

Importanza dello spazio

Approfondimento
Nell’ambiente del nido il bimbo si muove con curiosità e competenza per questo la sicurezza del suo mondo di riferimento è indispensabile.

Gli ambienti sono organizzati e allestiti in modo da rispondere alle esigenze dei bambini e sono costituiti da:
  • spazi attrezzati per il gioco
  • spazi per il pranzo e per il sonno
  • servizi igienici
Gli ambienti sono attrezzati con arredi e materiali specifici a seconda delle finalità cui sono destinati:
  • giochi psicomotori
  • giochi di rappresentazione
  • attività espressive e di manipolazione
  • attività di lettura e narrazione
Nascondi


I primi giorni al nido

Approfondimento

L'inserimento

L’inserimento al nido è un momento delicato che coinvolge tante emozioni e sensazioni diverse.
Per l'inserimento del bambino al Nido è indispensabile la presenza di un genitore all'interno della struttura, al fine di consentirgli di affrontare questa nuova esperienza e il distacco dalla famiglia nel modo più graduale e sereno possibile.
Vi sarà quindi richiesta la disponibilità a trascorrere questo momento insieme al vostro bambino per un periodo variabile di una o due settimane.
Per aiutare il bambino ad ambientarsi serenamente di seguito è illustrata una proposta di inserimento; Ogni bimbo è diverso dall’altro per cui la tabella potrebbe subire variazioni a seconda delle reazioni del bambino e della mamma.

Giorno Tempo Attività
Lunedì 30 minuti La mamma e il bambino entrano insieme nel nido e conoscono le educatrici, i compagni e i giochi.
Martedì 45 minuti La mamma e il bambino entrano insieme nel nido e dopo i primi trenta minuti la mamma esce dalla stanza per 15 minuti sostando nella zona accoglienza.
Mercoledì 1 ora Il bambino entra nel nido con l'educatrice e la mamma si recherà nella zona accoglienza dopo circa un’ora la mamma ritornerà a prendere il suo bambino.
Giovedì 2 ore (Accoglienza, Merenda, Attività) Il bambino entra nel nido con l'educatrice e la mamma si reca nella zona accoglienza il bambino fa merenda con gli altri compagni e partecipa alle attività proposte.
Venerdì 3 ore (Accoglienza, Merenda, Attività, Pranzo) Il bambino entra nel nido con l'educatrice salutando la mamma. Farà merenda con i compagni parteciperà all'attività strutturata. Pranzerà con gli altri e poi l'educatrice lo riconsegnerà alla mamma.

Il mercoledì, dopo la prima ora, l’educatrice informa la mamma dell’andamento dell’inserimento, se il bimbo è sereno può rimanere fino all’ora di pranzo (pranzo escluso). Qualora l’educatrice ritenesse opportuno prolungare il momento dell’inserimento, chiederà al genitore di ripetere l’orario del mercoledì giovedì e venerdì.

Nascondi


Soddisfazione delle famiglie

Approfondimento

Come rileviamo la soddisfazione delle famiglie

Vengono attuate verifiche e valutazioni del servizio anche attraverso la collaborazione degli utenti ai quali verrà somministrato un questionario anonimo annuale per la valutazione della qualità percepita.
Sulla base delle attività di valutazione della qualità percepita e di verifica del servizio la coordinatrice definisce annualmente un piano di miglioramento.

Nascondi

 
  1 2 3 Stella - Baby School - Via Stelvio - 20811 Cesano Maderno Monza e Brianza - Tel. 0362 55.12.29